La macchina del tempo: venerdì

Qual’era il posto dove preferivi andare durante le vacanze estive?

Durante le vacanze estive c’era chi andava al mare, chi in montagna chi girovagava per il quartiere in bicicletta alla ricerca della conquista del mondo. Quasi tre mesi di gloria tra un anno scolastico e l’altro…

“Quando finiva la scuola giocavo a casa con le vicine di casa e andavo in colonia al mare”

“Quando finiva la scuola ero una bambina fortunata andavo al mare da una mia amica a Numana poi in montagna da un altra mia amica poi al mare con i miei”

“Le estati dai miei 13 ai miei 17 anni sono voluta andare in Corsica: la adoravo”

“In estate con gli amici del vicinato andavamo in giro in bicicletta, giocavamo nel cortile. Niente di particolare ma ero felice”

“Stavo in cortile, sempre fuori… I ricordi più belli in estate sono al mare a Pesaro”

“D’estate mi piaceva stare fuori in giro per le strade del paese, soprattutto nel primo pomeriggio quando in giro non c’era quasi nessuno e si crepava dal caldo… io nemmeno sentivo il caldo…
ma mio padre spesso voleva che io andassi a letto a fare la pennicchella. Io non volevo e allora prendevo delle belle sculacciate”

Il periodo dell’anno che preferivo era l’estate. Da giugno a settembre andavo dai nonni in Toscana e potevo stare  con la mia cuginetta Francesca.
Il mio amore per i miei nonni e per quella piccoletta della Fra era ed è smisurato e colmava la solutidine della campagna in cui abitavo. Mio nonno tutte le sere si metteva sul terrazzo rigorosamente con lo stecchino in bocca da un lato (sosteneva che lo aiutava a non ricominciare a fumare) e si metteva a raccontare una favola che ogni volta finiva diversamente, e noi rimanevamo a bocca aperta abbracciate a lui e nonna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.